Da regista a viaggiatore: Osvaldo Verri racconta in un libro il suo viaggio in moto fino all’Himalaya

Raggiunti i sessant’anni, Osvaldo Verri, uomo di successo, regista, autore documentarista in film e trasmissioni tv sulle reti nazionali (le Iene su tutto) decide che è finalmente giunta l’ora di trovare il suo vero io. La ricerca della sua anima più intima, il suo esistere anche al di fuori dagli schemi concitati e convenzionali del vivere moderno. Lontano dalla società competitiva, dal lavoro, dalle performance retribuite, dagli obblighi opprimenti che tolgono il respiro.
Per riprendersi l’anima sceglie la compagna ideale per allontanarsi da questo status. Cosa c’è meglio di una moto? Cosa è meglio di una meta verso la sorgente del mondo: l’Himalaya.
Già. Facile a dirsi ma ci vuole il coraggio di un non più giovane uomo per spingersi da solo verso questa ricerca. Il suo spirito rock, di chi è cresciuto negli anni ‘70 leggendo Kerouac, Conrad, rincorrendo i miti di Che Guevara e Corto Malese, alimenterà il sogno per questo suo percorso.

Il viaggio comincia da Milano, dal quartiere periferico della grande e frenetica città e lo porterà sulle strade del Kazakistan, Uzbekistan, il lago Aral, Samarcanda, al confine dell’Afghanistan, e oltre, nel cuore dell’Asia. Come Pirsig nel suo “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta”, libro cult per molti motociclisti ricercatori dell’anima, e non solo di strade, Osvaldo si tuffa a capofitto nel mondo e soprattutto nella gente, negli incontri, fino a stordirsi. Per ricerche simili occorre fatica. Una fatica che non verrà risparmiata al nostro viaggiatore.

In questo libro, più che il didascalico elenco del tragitto compiuto, il lettore può trovare la spinta che determina il viaggio stesso.

Da un’esperienza simile non si ritorna indenni. Gioia, sconforto, fatica, dolore, pianti e risate, addii, scoperte… Il bagaglio di un viaggio come questo è persino difficile tenerlo nel cuore, figuriamoci nelle pagine di un libro. Osvaldo con questo suo volume ci ha provato, per lasciare ad ognuno di noi anche solo un pizzico di orizzonte della sua personale ricerca.


ON THE ROAD DA MILANO ALL’HIMALAYA | IL VIAGGIO
Osvaldo Verri
Edizioni Dantebus
Disponibile anche in e-book