Alimentiamo i nostri sogni. Le novità 2021 dal mondo moto.

A cura di Roberto Polleri |Instagram @roberto_polleri

Siamo ancora nel mezzo di un periodo difficile, fatto di permanenza in casa e impossibilità di viaggiare in sella a una moto. Di conseguenza, al momento dobbiamo ancora affidare la nostra passione a sogni e speranze, che a dire il vero non hanno mai smesso di volare alti, in attesa di uscire una volta per tutte da questo lungo tunnel.

Quella che presentiamo di seguito è una carrellata di alcune delle novità annunciate di recente. Una panoramica di quei mezzi che non vediamo l’ora di provare e cavalcare nei prossimi viaggi del 2021. In momenti come questi non c’è niente di meglio che dare nuovamente fiato alla nostra grande passione e – magari – fornire qualche stimolo a chi è alla ricerca di un nuovo mezzo con il quale realizzare i propri sogni nel cassetto. 

Partiamo da BENELLI, che propone un restyling del proprio modello di maggior successo: la TRK 502, in versione base e X. La moto rispetta oggi la normativa Euro 5 e vede introdotto un leggero accorciamento del rapporto del cambio e alcuni interessanti cambiamenti estetici a un prezzo – sempre estremamente competitivo – che parte da € 5.990 f.c. Da sottolineare un vasto catalogo di accessori dedicati che consentono di personalizzare la moto in senso prettamente turistico, tra cui il parabrezza maggiorato e un set di valigie solo per citare i principali. Spinta da un motore bicilindrico da 500 cc in grado di erogare 47,6 CV a 8500 giri/min., la TRK pesa 235 kg in ordine di marcia. La versione X acquisisce tutte le migliorie tecniche della sorella stradale, alla quale aggiunge un settaggio degli ammortizzatori maggiormente votato al fuoristrada e vede lo scarico posto in posizione rialzata. Entrambe le versioni sono disponibili in colore bianco e antracite, a cui si aggiunge una tonalità gialla solo per il modello X.

Benelli TRK 502 X

Oltre alla sua best seller, Benelli rinnova anche la sua LEONCINO 800, in versione stradale e Trail. Una modern-classic tuttofare, che sa districarsi nel traffico cittadino ma può offrire piacevoli uscite fuori porta. Il cuore è il bicilindrico quattro tempi, raffreddato a liquido da 754 cc, che offre una potenza di 76,2 CV a 9000 giri/min., omologato Euro 5. La versione Trail è maggiormente votata al fuoristrada leggero, vedendo un settaggio del reparto sospensioni più indirizzato a questa tipologia di uso, unito a un innalzamento della sella di circa venticinque millimetri. I pesi si differenziano di circa due chilogrammi: 215 kg per la versione stradale contro i 217 kg per la Trail.

Benelli Leoncino 800

Attraversiamo idealmente la Manica e ci dirigiamo verso le Isole Britanniche per scoprire l’ultima novità di casa TRIUMPH, la TIGER 850 SPORT. Una moto agile e dinamica, un mezzo multifunzionale in grado di coniugare facilità di guida nel quotidiano con un grande comfort e giusti accessori per affrontare lunghi viaggi, oltre a una spiccata vocazione per l’enduro advendure. La tigre inglese ha un motore a tre cilindri da 888 cc, con potenza di 85 CV a 8500 giri/min., omologato Euro 5. Un peso contenuto di 192 kg a secco e un serbatoio con capienza di 20 litri per un’ampia autonomia. Due sono le tonalità disponibili, Graphite e Diablo Red, oppure Graphite e Caspian Blue. La varietà di accessori dedicati al turismo è davvero ampia, con oltre sessanta prodotti differenti appositamente studiati per esaltare la vocazione “globetrotter”. Semplice e immediato, questo mezzo si inserisce nel difficile segmento delle medie-enduro, con un prezzo che parte da € 11.400 f.c.

Lasciamo il Vecchio Continente e puntiamo con decisione alle terre del Sol Levante. Qui i colossi a due ruote hanno in serbo per noi varie novità che non possono passare inosservate nel settore touring. YAMAHA lancia sul mercato i nuovi modelli TRACER 7 e 9, che hanno ottenuto un ottimo successo di pubblico appena sfornate dagli stabilimenti di Iwata. La versione GT della Tracer 7 esce dalla fabbrica completamente equipaggiata con specifiche caratteristiche votate al viaggio, quali la sella confortevole, il parabrezza touring, adattatore USB, borse laterali e altri piccoli accorgimenti che offrono maggiore comfort e praticità. Questo mezzo appare in grado di fornire la comodità di una tourer e la capacità di emozionare grazie al motore da 689 cc, con potenza da 73 CV a 8750 giri/min. che, uniti a un peso di soli 196 kg in ordine di marcia, fanno della due ruote Yamaha un mezzo agile e brillante ma anche in grado di macinare molti chilometri a pieno carico. Una moto versatile al prezzo davvero interessante di € 9.199 f.c. 

Stesso concetto per la sorella maggiore Tracer 9, vera e propria regina del segmento, che ha segnato ottimi risultati di vendita. Il motore da 890 cc, completamente ridisegnato, è in grado di erogare 119 CV a 10.000 giri. Ora il propulsore è spostato all’interno del nuovo telaio Deltabox e vede sospensioni di altissimo livello e coperture generose che, unite al peso di 220 kg, offrono un assetto sportivo ma anche un ottimo comfort sulle lunghe percorrenze. In particolare, la versione GT si posiziona sul mercato con le specifiche più elevate del settore sport-touring, fornendo al cliente una dotazione di serie davvero completa: valigie laterali, sospensioni e cambio a controllo elettronico, fari full LED e manopole riscaldate solo per citarne alcuni, a un prezzo di € 13.599 f.c.

Passiamo ora a SUZUKI. La casa di Hamamatsu propone una rivisitazione di uno dei suoi modelli di punta, la best-seller V-STROM 650, che ha visto ottimi volumi di vendita con grande apprezzamento da parte del pubblico, anche grazie a un prezzo molto concorrenziale di € 8.590 f.c. Oggi la entrofuoristrada viene offerta in versione standard e nella configurazione sportiva denominata XT che, a fronte di un esborso di ulteriori cinquecento euro, offre una livrea maggiormente aggressiva, con un chiaro richiamo ai modelli storici che hanno scritto la storia del marchio giapponese. Di rilievo la dotazione tecnologica della V-Strom, che offre Suzuki Easy Start System e il Low RPM Assist per facilitare avviamenti e partenze, nonché il Traction Control su due livelli, anche disattivabile. La moto vede un’interessante promozione con pacchetto di accessori originali, del valore complessivo di oltre 2000 euro, che comprende le valigie laterali con il relativo kit di fissaggio, una borsa da serbatoio ad aggancio rapido, il cavalletto centrale, le barre paramotore e il cupolino maggiorato.

Suzuki V-Strom 650 XT

KAWASAKI propone invece un restyling della VERSYS 1000 SE, brillante maxienduro che colpisce per l’innovazione tecnologica applicata sull’ultimo modello: le sospensioni semiattive del sistema KECS incorporano la tecnologia Skyhook EERA di Showa (regolazione elettronica dell’assetto) per offrire una guida ancor più confortevole. Il concetto dietro la tecnologia Skyhook è quello di immaginare un gancio che, dal cielo, sostiene il peso della motocicletta mentre sobbalza per via delle asperità dell’asfalto. Il sistema, in pratica, modula la forza di smorzamento, permettendo alle ruote di assorbire al meglio gli avvallamenti e gli urti incontrati, mantenendo l’assetto della moto in equilibrio senza il minimo disturbo. Questa tecnologia garantisce grande sicurezza e consente al quattro cilindri da 1043 cc di scatenare i suoi 120 CV a 8000 giri/min. per un peso di circa 257 kg in totale tranquillità. La Casa afferma con orgoglio che questa è la più lussuosa delle Versys mai realizzate, grazie a una dotazione assolutamente completa e votata al turismo, specialmente nelle due versioni Tourer Plus e Grand Tourer. La moto di Kobe parte da un prezzo di € 13.390.

Kawasaki Versys 1000 S

Un modello del tutto particolare è la CMX 1100 REBEL DCT di casa HONDA. Un mezzo singolare, che unisce estetica custom con la tecnologia di ultima generazione, offrendo una moto davvero godibile che non passa inosservata. Il cuore di questo veicolo è il bicilindrico ben collaudato che equipaggia la famosa Africa Twin, che consta di 87 CV di potenza e di 98 Nm di coppia. Il propulsore è accoppiato a una ciclistica di altissimo livello, telaio a tubi in acciaio, sospensioni di alta qualità e freni potenti, tecnologia di alto profilo con quattro Riding Mode, tre livelli di controllo di trazione, wheelie control e cruise control. Disponibile in Italia solo in versione con cambio DCT a 6 rapporti. L’altezza della sella, a soli 700 mm da terra, e il peso di 233 kg con il pieno di carburante, rendono questa moto assolutamente godibile e piacevole in ogni situazione. La nuova Rebel 1100 è possente e minimalista allo stesso tempo. I parafango in acciaio coprono cerchi e gomme di larga sezione, il gruppo ottico anteriore tondo ospita luci a LED, il display LCD a retroilluminazione negativa è compatto ma ricco di informazioni e la luce posteriore con lente bianca strizza l’occhio al mondo delle custom.

Honda CMX1100 Rebel

Per il modello targato 2021 della NC 750 X, invece, Honda ha lavorato per migliorare i suoi punti di forza principali, vale a dire praticità, comfort in tutte le occasioni e manovrabilità, oltre all’adeguamento alla normativa Euro 5. Allo stesso tempo, ha reso le prestazioni del motore più brillanti, con più coppia, più potenza e un allungo superiore: 58,6 CV a 6750 giri/min., con l’introduzione dell’acceleratore Throttle By Wire, quattro riding mode e una riduzione di peso che passa a 214 kg nella versione con cambio tradizionale e di soli dieci chili in più per la versione DCT. Tra le novità troviamo, inoltre, le luci full LED di nuovo disegno, strumentazione LCD multifunzione e parabrezza maggiormente protettivo. Particolarità della NC750X è il vano portacasco anteriore da ben 23 litri, in grado di ospitare anche un casco integrale di tipo off-road. Un’ampia lista di accessori originali consente di caratterizzare la moto in senso molto touring: presa di ricarica USB-C per il vano portaoggetti anteriore, portapacchi posteriore, bauletto da 38 o 50 litri con inserto opzionale in alluminio o in tinta, valigie laterali da 26 e 32 litri, parabrezza alto, deflettori ad altezza pedane, tubolari antiurto, fendinebbia e manopole riscaldabili. Quattro le colorazioni disponibili.

Honda NC 750 X

Conclude la rassegna la nuova versione della X-ADV, particolare veicolo definito sintesi tra lo stile di un SUV e la praticità di un maxi-scooter ma con tutte le qualità dinamiche della moto. La versione 2021 vede una serie di migliorie significative, quali il motore bicilindrico parallelo da 745 cc, omologato Euro 5, con comando del gas Throttle By Wire a quattro riding mode. Assistiamo anche a un incremento di potenza fino a 58,6 CV e un nuovo cambio con le prime tre marce più corte, per un feeling di guida più sportivo, e le successive tre studiate per migliorare i consumi ad alta velocità. Dal punto di vista estetico, l’originale veicolo Honda acquisisce un display TFT da 5” con Honda Smartphone Voice Control System, fari full LED con luci diurne DRL e un ampio parabrezza regolabile su cinque posizioni. Da segnalare il vano sottosella da 22 litri con presa di ricarica USB-C e un nuovo vano portaoggetti anteriore con serratura. In catalogo è disponibile una lunga serie di accessori per personalizzare il crossover di casa Honda e renderlo maggiormente rispondente alle esigenze del cliente. X-ADV è anche disponibile in versione depotenziata per patente A2.

Honda X-ADV

Insomma, le Case hanno voluto rispondere con coraggio e intraprendenza alle difficoltà dell’anno appena concluso, portando sul mercato un’inaspettata dose di novità e aggiornamenti. Il nostro “appetito” da appassionati può trovare interessanti stimoli, incuriosirci, e magari offrirci la spinta giusta per valutare un nuovo acquisto. Dalla nostra parte, non vediamo l’ora di provare e raccontarvi al più presto questi nuovi modelli!