Il turismo in moto riparte dalle Marche

Si è svolto a Pesaro, presso il Museo Officine Benelli, un incontro organizzato dall’Associazione “Terra di Piloti e Motori” per presentare gli obiettivi di ripresa del turismo motoristico nelle Regione Marche. Un bellissimo progetto coadiuvato con passione e conoscenza dal consigliere regionale Andrea Biancani e dal suo staff. Itinerari a tema, servizi dedicati e strutture motor bike hotel sono solo alcuni degli interventi che il progetto vedrà di promuovere per chi viaggia in moto in terra marchigiana. In un territorio con un indubbio DNA motoristico e che conta migliaia di appassionati, la ripresa dopo il lockdown non poteva non passare attraverso l’enorme possibilità di coinvolgimento turistico offerto proprio dal popolo che viaggia su due ruote.

Presente naturalmente anche Mototurismo, con il suo direttore Tiziano Cantatore, che ha potuto apprezzare le linee generali di questo progetto. Il rilancio della Regione Marche con “Terra di Piloti e Motori” entra di diritto nelle iniziative promosse e appoggiate da I Love Italy – Mototurismo, creato dalla nostra testata, per lo sviluppo e valorizzazione del territorio italiano attraverso il turismo in moto e lanciato proprio in occasione della ripresa dopo il lockdown. 

Presenti tra gli altri all’incontro il presidente dell’FMI Giovanni Copioli, il direttore dell’Enit (Ente Nazionale italiano per il turismo) Giovanni Bastianelli, il Presidente dell’ASI Alberto Scuro, il sindaco di Tavullia Francesca Paolucci, il vice sindaco di Pesaro Daniele Vimini e numerosi rappresentanti di vari Moto Club e della stampa locale. 

Le Marche vi aspettano dunque e sono pronte ad accogliere a braccia aperte i mototuristi.