Connect with us

Hi, what are you looking for?

Moto

Presentata la Pan America, nuova adventure-touring di Harley-Davidson.

MY21 Pan America Riding Photography

“Everything is a road”, tutto è una strada.

A cura di Roberto Polleri | Instagram @roberto_polleri

La casa statunitense sbarca nel settore entrofuoristrada con il nuovissimo modello Pan America, inedito mezzo votato al viaggio e all’avventura. Per testimoniare questo spirito, Harley-Davidson ha affidato alla presenza di Jason Momoa, grande appassionato del marchio, il compito di trasmettere questa forte passione. L’attore hawaiano, noto per aver impersonato Conan nell’omonimo film di Marcus Nispel e per essere protagonista in varie serie come “Stargate Atlantis” e “Il trono di spade”, incarna l’idea di base della moto: forza e potenza legate alla ricerca di avventura senza limite. Ma scopriamo nel dettaglio le caratteristiche di questo mezzo. 

I modelli Pan America e Pan America Special sono alimentati dal nuovo motore da 150 cv denominato “Revolution Max 1250”, un V-Twin da 1.250 cc raffreddato a liquido, che rispetta la severa normativa Euro 5 e che è integrato come struttura centrale del telaio. Questo è formato da tre elementi distinti: il telaio anteriore, il telaio centrale e la sezione di coda che si fissano direttamente al gruppo propulsore, garantendo una assoluta rigidità della struttura ed un risparmio di peso che si attesta sui 242 kg in ordine di marcia per la Pan America “base” e 253 kg per la Special.

La nuova Pan America accessoriata con le borse in alluminio.

I cerchi in lega di alluminio sono rispettivamente l’anteriore da 19 pollici ed il posteriore da 17 pollici. Cerchi a raggi tubeless per la Special, che sono disponibili come optional per la versione “base”. Harley-Davidson e Michelin hanno collaborato nella progettazione di uno pneumatico Scorcher Adventure per questi modelli, in grado di soddisfare le esigenze anche dei viaggi più impegnativi. Per chi sia invece alla ricerca del grip in fuoristrada, saranno disponibili gli pneumatici Michelin Anakee Wild con un battistrada aggressivo tassellato. Il sistema frenante arriva invece da casa nostra, frutto della collaborazione tra Harley-Davidson e Brembo: all’anteriore troviamo un doppio disco da 320 mm con pinza radiale monoblocco a quattro pistoncini, mentre il disco posteriore ha un diametro di 280 mm. Nel reparto sospensioni troviamo elementi Showa con corsa di anteriore e posteriore di 190 mm. All’avantreno troviamo una forcella da 47 mm a steli rovesciati mentre al retrotreno è presente un ammortizzatore Piggyback con precarico idraulico regolabile. Il modello Special è dotato di sospensioni anteriori e posteriori semi-attive regolabili elettronicamente. Utilizzando i dati forniti dai sensori sulla motocicletta, il sistema di sospensione controlla automaticamente lo smorzamento per adattarsi alle condizioni prevalenti ed alla guida. Il sistema di controllo del carico del veicolo rileva il peso del pilota, del passeggero e del bagaglio per selezionare l’abbassamento ottimale della sospensione regolando automaticamente il precarico posteriore. L’altezza della sella è di 86,8 cm in posizione bassa e di 89,4 cm in posizione alta. 

Harley Davidson Pan America

La tecnologia presente su Pan America è di altissimo profilo. Sono presenti infatti una serie di sistemi per la sicurezza del pilota in curva (Cornering Rider Safety Enhancements) che utilizzano specifici sensori e l’unità di misura inerziale, IMU, per un intervento ottimale quando la motocicletta è in piega rispetto a quando è in rettilineo. Tra questi troviamo il Cornering Enhanced Electronically Linked Braking (C-ELB) per una frenata distribuita in maniera più equilibrata tra anteriore e posteriore, Cornering ABS (C-ABS), Cornering Traction Control (C-TCS) e il controllo della coppia in curva Drag-Torque Slip Control System (C-DSCS). Tutti questi aiuti sono disabilitabili.
Proseguendo sul versante sicurezza, la moto è dotata di Sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici (TPMS), il faro anteriore utilizza la tecnologia Advanced Daymaker Adaptive Headlamp la quale, basandosi sui dati provenienti dall’unità di misura inerziale, determina l’angolo di inclinazione della motocicletta e proietta automaticamente luce aggiuntiva negli angoli per illuminare le aree buie della strada. Manopole riscaldate, deflettori antivento ed ammortizzatore di sterzo sono tra gli accessori di serie. Sella e parabrezza anteriore sono regolabili in altezza. Come optional la casa statunitense offre un’ampia gamma di soluzioni per personalizzare la propria moto in maniera unica. Tra questi fa il suo esordio nel settore la funzione denominata “Altezza di Guida adattiva” (Adaptive Ride Height). Questo sistema di sospensioni evoluto è un’opzione solo per il modello Special e fa passare automaticamente la motocicletta da una posizione bassa, quando la moto è in arresto, a una più alta e ottimale quando è in movimento, con quattro differenti configurazioni. Sei i Ride Mode per la Pan America base (Rain, Road, Sport, Off-Road, Off-Road Plus) più uno customizzabile, che diventano otto per la Special, con l’aggiunta del modo Custom Off-Road e un secondo profilo completamente personalizzabile.

La tecnologia presente su Pan America è di tutto rispetto: la strumentazione e le funzioni sono visualizzate su un touchscreen TFT inclinabile da 6,8 pollici. Il display supporta il sistema generato dal dispositivo mobile dotato di connessione Bluetooth che include musica e chiamate. La navigazione è fornita dall’app gratuita Harley-Davidson per iOS o Android.

Per accentuare la propensione al viaggio dell’ultima nata in casa Harley-Davidson, i concessionari offrono una linea completa di accessori, inclusi tre sistemi di robusti bagagli e nuovo abbigliamento tecnico per uomo e per donna, sviluppato in collaborazione con REV ‘IT!.

Pan America “base” è disponibile in due differenti colorazioni – Vivid Black, River Rock Gray with Medallion – mentre la Special ha ben sei varianti: Vivid Black, Gauntlet Gray Metallic, Deadwood Green, two-tone Baja Orange e Stone Washed White Pearl o Split Graphic.

La Pan America “base” è disponibile a partire da €16.300, mentre la Pan America Special parte da un prezzo di €18.700.

Un mezzo molto particolare ed unico, una moto votata al viaggio ed all’avventura che segna un notevole salto in avanti per la casa americana. Una moto massiccia e muscolosa, ideale compagna di viaggio per lunghe cavalcate autostradali ma anche in grado di affrontare un tratto di sterrato leggero. Un mezzo che si pone come una valida alternativa all’interno dell’agguerrito settore delle grandi entrofuoristrada. Come dice lo slogan di Milwaukee “Everything is a road”, ovvero tutto è una strada e la Pan America è pronta ad affrontarla. 

Potrebbe piacerti anche

News

Si è conclusa qualche giorno fa l’edizione 2017 del Salone delle Moto di Milano, meglio conosciuto come EICMA. Data l’importanza internazionale dell’evento, tante sono...

Moto

Ecco i due nuovi modelli di Kove per l'adventuring in fuoristrada.

Magazine

ITINERARI E MERAVIGLIE IN SELANDIA Mare, isole e strade eccezionali tutte da scoprire in una vacanza in Danimarca. Un Paese che saprà sorprendere: splendide...

Magazine

X-Cape e Scrambler, le due Moto Morini sono perfette per l'itinerario

Accessori

Tutto quello che serve sapere sulle luci della moto per viaggiare sicuri. Dalla manutenzione ordinaria alla scelta dei faretti aggiuntivi